>>Sanità: la telemedicina a servizio dei nostri ospedali è realtà

Sanità: la telemedicina a servizio dei nostri ospedali è realtà

La telemedicina è un’innovativa soluzione di presenza remota introdotta per la prima volta in Italia e installata in un Ospedale pubblico, che permette di eseguire teleconsulti in tempo reale tra il medico e il paziente. Da qualche giorno è una realtà presso l’Ospedale Fornaroli di Magenta dove nel suo Pronto Soccorso è stata installata un’apparecchiatura con queste caratteristiche…

“La nostra azienda – ha spiegato il DG Lombardo – è composta da quattro ospedali che partecipano alla rete di emergenza urgenza in modo diverso. Fare in modo che le tecnologie possano dialogare sul paziente è essenziale”…

Così facendo – ha aggiunto il Direttore Sanitario De Filippis – è come se avessi lo specialista dinanzi al paziente.  Abbiamo formato i nostri neurologi alla telemedicina, ma è nostra intenzione allargare l’utilizzo di questo macchinario ad altre fattispecie. Si tratta, inoltre, di un percorso di umanizzazione. Pensiamo anche ai colloqui coi famigliari del paziente che possono avvenire attraverso immagini e non telefonicamente. Idem dicasi per la possibilità di consulti a distanza senza lo spostamento di pazienti”…

Le applicazioni comunque, come detto, sono svariate. Pensiamo ai traumi cranici, ai tumori celebrali ma anche alla chirurgia plastico ricostruttiva per taluni interventi più complessi in cui è necessario non perdere tempo.

Da ultimo il dottor Dello Russo, responsabile del PS del ‘Fornaroli’ ha spiegato che all’interno della struttura è attivo un protocollo rosso in caso di ictus.  Adesso all’interno del protocollo s’inserisce l’utilizzo della telemedicina. Un contributo concreto anche per diminuire i costi sociali collegati alle invalidità conseguenti a patologie neurologiche

2017-02-06T11:28:29+00:006 Febbraio 2017|Telemedicina|